Manutenzione

Come pulire le tue finestre

Una breve guida con qualche consiglio per pulire le tue finestre in legno, alluminio o in PVC.

PVC

A differenza delle finestre in legno, quelle in PVC richiedono una manutenzione davvero minima. Ma nonostante ciò, è importante ricordare che la durata dei serramenti nel tempo dipende anche dalla loro regolare pulizia. Soprattutto nelle località costiere in cui sole e salsedine possono avere effetti corrosivi (e noi di Genova lo sappiamo bene), e nelle zone vicine a fonti d’inquinamento.

 

Per una pulizia superficiale della finestra i passi da seguire sono i seguenti:

1- Per prima cosa elimina la polvere che si è depositata sull’infisso: munisciti di un panno morbido (uno straccio o una vecchia maglietta in cotone da buttare vanno benissimo) e strofina il panno sulla finestra

2- Bagna lo straccio con acqua e sapone (uno sgrassatore tradizionale va benissimo), e strofina delicatamente

3- Risciacqua con acqua pulita

4- Asciuga le superfici con un panno morbido asciutto

 

Se vuoi eliminare i piccoli graffi che proprio non se ne vanno via, e lo sporco più resistente, utillizza prodotti specifici (a tale scopo ti consigliamo il set di pulizia e manutenzione Finstral). In questo modo non si rovineranno con il tempo. Le superfici in PVC verniciate, inoltre, richiedono una speciale pulizia aggiuntiva almeno una volta l’anno con un detergente specifico per il PVC.

 

Un piccolo ma importante consiglio: non impiegate mai detergenti aggressivi, solventi, alcol o acidi (come solventi antiruggini) sulla finestra, perché potrebbero danneggiare la superficie di telai, ante, vetri o accessori.

Finestra Finstral Genova PVC
Finestra il Legno

LEGNO

I serramenti in legno sono senz’altro i più pregiati, caratterizzati da altissime prestazioni e da un “calore” inimitabile, tipico di un materiale vivo che richiede però interventi di manutenzione più frequenti e accurati.

Per pulire i tuoi serramenti il legno segui questi passi:

1- Munisciti di un panno umido e passalo delicatamente sul telaio in legno per eliminare la polvere (se necessario, utilizza dell’acqua e sapone, ma non usare solventi, mi raccomando!)

2- Risciacqua il telaio con dell’acqua pulita

3- Asciuga i residui d’acqua sul telaio con un panno morbido

 

NB Ti consigliamo di controllare che l’umidità dell’aria all’interno degli ambienti non superi il 60% (tramite un igrometro), e, nel caso in cui l’umidità sia maggiore, arieggiare la stanza aprendo la finestra più volte al giorno

ALLUMINIO

L’alluminio è un materiale che non necessità di particolari attenzioni per la manutenzione se non l’ordinaria pulizia, ma, per conservare la bellezza e le prestazioni della finestra, le superfici devono subire una regolare pulizia e manutenzione.

Ovviamente, ti consigliamo una pulizia più frequente se la tua casa è in prossimità delle coste, di aree industriali e fortemente inquinate.

Per la pulizia interna ed esterna di telai in alluminio:

1- Munisciti di un panno umido, bagnalo leggermente in acqua e sapone e passalo delicatamente sul telaio in alluminio (Mi raccomando, non usare sostante abrasive, né sostanze a base di ammoniaca, o di cloro come la candeggina)

2- Risciacqua il telaio con dell’acqua pulita

3- Asciuga i residui d’acqua sul telaio con un panno morbido

 

NB Ti consigliamo di evitare il contatto fra sostanze detergenti e guarnizioni e vetro. In caso accadesse, risciacqua abbondantemente con acqua le parti interessate.

DEVI CAMBIARE LE FINESTRE E NON SAI COSA SCEGLIERE?